Vacanza in Bretagna partendo da zero – 1° parte: l’itinerario, dove dormire, luoghi imperdibili

Guida turistica Bretagna 2018

State pensando a una vacanza in Bretagna? Questo articolo fa per voi. Anzi, questo dossier fa per voi, seguite l’indice:

Il faro dell’Ile Vierge uno dei più alti del mondo, nel dipartimento del Finistère


La Bretagna è una splendida regione francese dalla forte identità, slanciata verso l’oceano. Città, cittadine e paesi con case colorate a graticcio, oppure tutte in pietra, costiere e scogliere spaventose e spiagge con mare cristallino, foreste, leggende di maghi e cavalieri, fari spettacolari i più belli del mondo, musica tradizioni, vento pioggia e luce e sole magari nella stessa giornata, la patria della “crêpe” e di molteplici altri prodotti gastronomici, abitata da donne e uomini fieri della loro regione, attaccati alle tradizioni ma ospitali e aperti al mondo. Un viaggio in Bretagna non lascia mai indifferenti, 

torna all’indice


Prima domanda: come venire?
In macchina costa meno ma ci vuole tempo: due giorni andata e ritorno più due notti in albergo. In  aereo due possibilità: o arrivo a Parigi Beauvais oppure a Nantes o a Rennes da Milano Malpensa, Roma, Napoli, Venezia. Se si arriva in aereo poi si affitta un auto all’aeroporto, (il sito che dò è solo un esempio senza impegno anche se personalmente mi sono sempre trovato bene, per esempio una piccola auto con 500€ per 15 giorni).
Che si arrivi in auto o che la si prenda in affitto all’aeroporto,  la fase successiva e quella di partire  per fare l’itinerario prefissato. L’itinerario è la prima difficoltà, come si fa a farne uno se per definizione non si conosce niente?



Ecco, in totale sono 756 km, sfruttando le autostrade bretoni, che sono tutte gratuite, privilegio dei Bretoni protestatori, degni eredi di Asterix. L’itinerario proposto utilizza i due grandi assi di circolazione della Bretagna: Nantes – Brest a sud, e Brest – Rennes a nord con deviazione turistica per le star del turismo bretone Dinan, Dinard, Saint Malo e via verso Mont Saint Michel.

Sulla base di questo itinerario si sceglieranno uno, due o tre posti di soggiorno. Secondo me sopratutto per un primo viaggio sarebbe bene scegliere 3 tappe: una per ogni dipartimento bretone salvo L’Ile et Vilaine. Quindi farebbe una intorno a Vannes, poi Quimper (o Brest o Morlaix) e per finire nella zona di Dinan. Ogni tappa 4/5 giorni e si arriva alle due settimane del piano. Se si ha una sola settimana di solito si riduce l’itinerario e si fa una o due tappe e si esclude il Finistère. Peccato escludere, un dipartimento.



Ogni dipartimento bretone ha un’anima particolare e tutti concorrono a fare la Bretagna. Ecco qualche considerazione personale:

  • L’ile et Vilaine con la capitale Rennes e la storia e le leggende Brocéliande e Fougères. Per non parlare della costa con le grandi località turistiche glamour Saint Malo e Dinard, con Cancale alla fine prima di attaccare la scappata al Monte Saint Michel che per correttezza lasciamo in Normandia anche se per pochi chilometri.
  • Le Cotes d’Armor a nord con le brughiere del Cap Frehel, con i paesi più caratteristici della Bretagna medioevale Dinan in testa e la zona splendida della costa di granito rosa.
  • Il Finistère sulla punta, più selvaggia e sperduta, meno conosciuta zona degli Abers, e l’anima religiosa dei Calvari Bretoni. Poi scogliere, tempeste, fari escursioni, ma anche la Cornovaglia con Quimper, la musica e le tradizioni del centro del Finistère e la penisola di Crozon magnifica e verde.
  • Il Morbihan che rappresenta la riviera vacanziera della Bretagna, dove ci sono le spiagge più grandi oceaniche, con il golfo più bello del mondo pare, Il Golfo del Morbihan appunto e zone naturali e il clima più mite della Bretagna. Le città come Vannes, la penisola di Quiberon e le isola magnifica Belle Ile (il nome lo dice). Anche Nantes la capitale storica della Bretagna la mettiamo vicina al Morbihan anche se amministrativamente parlando fa parte della regione Pays de Loire.

torna all’indice



Dove dormire:
la scelta più semplice è quella di trovare un buon hotel in ogni tappa. Per gli hotels ci sono gli strumenti classici di internet, i siti di prenotazione o direttamente sui siti degli hotel. Oppure la ricerca sui siti dedicati al turismo come quello dove vi trovate ora. Oltre all’hotel si può scegliere il campeggio. Anche se pare che gli Italiani snobbino il campeggio, sappiate che recentemente si sono sviluppati una nuovo genere di campeggi detti 5 stelle con offerta di bungalow e chalet, con parchi acquatici con più piscine e scivoli a non finire. Vi consiglio di considerare il campeggio sopratutto nel Morbihan approfittando di un clima piu soleggiato per esempio a Carnac e anche a Erdeven. Oltre ai campeggi l’alternativa all’hotel sono i cosidetti “Gites” e “Chambres d’Hôtes”. I due termini indicano in genere un appartamento o stanza o casa presa in affitto con servizi che possono arrivare a essere simili a quelli degli hotels (simili). La differenza? I Gites o locations saissonnières sono appartamenti o case o anche stanze con uso cucina e bagno, presi in affitto per brevi periodi. Nelle “chambres d’hôtes” siete accolti direttamente dal proprietario che fornisce anche la prima colazione (anche detti bed and breakfast). Per le ricerche sui gites e le chambres d’hôtes ci sono gli strumenti conosciuti su internet oppure si possono cercare sopratutto i siti degli uffici di turismo.

L'ufficio di turismo di Crozon Morgat davanti alla spiaggia accanto si affittano le biciclette
L’ufficio di turismo di Crozon Morgat davanti alla spiaggia accanto si affittano le biciclette

Il sottoscritto ha affittato per anni, quando abitava ancora in Italia, una casa casetta per le vacanze nella zona della penisola di Crozon scegliendo fra le offerte nel sito dell’ufficio di turismo della penisola di Crozon. Il vantaggio di affitare una casa è che si hanno le comodità della casa (giardino con vista per esempio) e in un B&B si può fare amicizia col proprietario e assaggiare tutte le mattine le crepes fatte in casa col caramello al burro salato. Lo svantaggio e che nessuno ti rifà il letto e i piatti del pranzo non si sparecchiano da soli. Attenzione, spesso le case si affittano per minimo una settimana e in agosto le migliori sono affittate presto, qualche volta da un anno all’altro.

torna all’indice



Che tempo fa in Bretagna? Cosa mettere in valigia?

In Bretagna in generale il clima è di tipo variabile atlantico temperato. D’estate fa meno caldo che a Bergamo (punto di riferimento del redattore). D’inverno fa meno freddo, più umido e ventoso. Una bella giornata d’estate, ci saranno 25° a Vannes 22° a Saint Malo e 20° a Brest. All’ombra. In generale si va in spiaggia in tenuta da bagno a partire dal mese di giugno fino a settembre. A parte che in Bretagna si va in spiaggia tutto l’anno vedasi l’articolo sulle più belle spiagge. La valigia sarà la stessa di una vacanza in montagna d’estate in Italia, cioè vestiti caldi ma leggeri anti-vento ma anche magliette e pantaloni corti. Per approfondire e per il clima tutto l’anno guarda l’articolo sul clima bretone

torna all’indice



Cosa vedere, cosa fare:
la Bretagna conta numerosi luoghi di interesse turistico, i prossimi articoli del dossier saranno dedicati a cosa vedere nei diversi dipartimenti a cominciare dal Morbihan poi Finistère  per finire con le Côtes d’Armor e L’Ile et Vilaine, dove potrete costituire la vostra lista personale. Esistono però luoghi di interesse eccezionale che si possono classificare tra gli imperdibili. Prendiamo in prestito la classifica dei 12 luoghi imperdibili della Bretagna stipulata grazie ai voti del gruppo Facebook  (in ordine di itinerario senso orario)

Il faro du Four sulla strada dei Fari

In più, aggiungiamo un imperdibile fuori concorso (un raccomandato dalla redazione): La Strada dei Fari


Gli imperdibili sono imperdibili per definizione, se volete li prendete tutti e dodici più il fuori concorso, visitando un luogo al giorno ed ecco fatte le vostre prime vacanze in Bretagna. Altrimenti se volete affinare o aggiungere, passiamo alla prossima tappa: Vacanza in Bretagna partendo da zero – 2°parte: cosa vedere nel Morbihan

torna all’indice

34 pensieri riguardo “Vacanza in Bretagna partendo da zero – 1° parte: l’itinerario, dove dormire, luoghi imperdibili

  • 7 agosto 2018 in 9 h 21 min
    Permalink

    Ciao Stefano, vorrei un consiglio per un itinerario di 8 giorni ad agosto con arrivo e partenza a Parigi.
    Ti chiederei anche un consiglio su dove fissare le tappe per il pernottamento in modo da ottimizzare il viaggio.
    Va bene sia Bretagnia che Normandia, con preferenza per paesaggi e gastronomia senza perdere i luoghi dello sbarco
    Ciao e grazie

    Risposta
  • 22 giugno 2018 in 21 h 41 min
    Permalink

    Ciao, bellissimo il tuo sito! Complimenti. Posso chiederti un consiglio? Noi partiremo da Milano per visitare la Bretagna le due settimane centrali di agosto. Col camper e scooter pensavamo di fare tre tappe in campeggio e muoverci con lo scooter..secondo te quali sarebbero i luoghi in cui sostare per visitare i dintorni in scooter? Grazie Renata

    Risposta
    • 23 giugno 2018 in 13 h 05 min
      Permalink

      Ciao Angelo grazie per i complimenti.
      Quesito non facile da risolvere, la Bretagna è grande e trovare tre posti base, interessanti dai quali visitare la Bretagna in scooter, non è facile. Assumendo come tempo massimo per gli spostamenti in scooter direi 30 minuti. Posti base con campeggi, sennò il consiglio non è buono. Magari vicino al mare per andare in spiaggia se si ha voglia di fare un bagno.
      …..
      Carnac, Bénodet e Saint Malo.

      Da Carnac si può visitare Carnac stessa, poi una cena al Porto di Saint Goustan a Auray, Vannes, Quiberon e la côte sauvage. A Carnac c’è una bella spiaggia.
      Bénodet, per andare a Quimper, Concarneau, Locronan, Pont Aven e se si vuole esagerare, La pointe du Raz a 70 km (oppure con il camper), Bénodet è una splendida stazione balneare con altre spiagge, la mer blanche e fouesnant nelle vicinanze .
      Saint Malo per andare a Saint Malo stessa poi Dinard, Dinan e Cancale.
      Rimane fuori il Mont Saint Michel, rimane fuori anche perché non è in Bretagna e se si vuole vedere si potrà andare con il camper appositamente.
      Un saluto dalla Bretagna,

      Risposta
  • 27 maggio 2018 in 20 h 51 min
    Permalink

    27/05/2018
    Stefano,
    io e mia moglie siamo tornati ieri sera da una vacanza in Bretagna di 10 gg. Come guida per tutto quanto abbiamo visto abbiamo seguito solo ed esclusivamente il tuo sito facendo al contrario i 12 luoghi imperdibili della Bretagna e cioè partendo da Saint-Malò per arrivare a Vannes facendo in più la strada dei fari e fermandoci la prima notte a Rennes (città bellissima e piena di vita). Sei stato un’ottimo Cicerone.
    Grazie veramente di tutti i tuoi consigli.
    Miki e Silvana

    Risposta
    • 28 maggio 2018 in 15 h 11 min
      Permalink

      Michelangelo, grazie per le belle parole. Il senso del giro, orario o anti, naturalmente è arbitrario e il viaggio funziona bene nei due sensi. Mi piacerebbe sapere come avete fatto a utilizzare solo e esclusivamente il sito. Una tavoletta elettronica? Oppure stampando gli articoli? O imparando a memoria tutto il sito?
      Un saluto dalla Bretagna

      Risposta
      • 28 maggio 2018 in 19 h 52 min
        Permalink

        Telefono…..con sta fortuna enorme di avere tanti giga a disposizione anche all’estero con il proprio contratto nazionale ormai è una pacchia. Ho salvato il link sul desktop del cellulare ed in un attimo avevo sempre la guida a portata di mano. Per dormire booking, hotel.com ed altri. Tutto semplicissimo….

        Risposta
    • 6 giugno 2018 in 19 h 39 min
      Permalink

      Ciao Michelangelo, io ed il mio ragazzo faremo il vostro stesso giro ad agosto e nonostante ci siamo muniti di guida mi sono appasionata a questo blog scritto a mio parere meglio di tanti libri messi insieme. Hai consigli da dispensare? anche su luoghi dove dormire e mangiare. Grazie in anticipo e grazie a Stefano per il bellissimo lavoro svolto

      Risposta
    • 6 giugno 2018 in 19 h 49 min
      Permalink

      Ciao Michelangelo, io ed il mio ragazzo stiamo progettando il vostro stesso itinerario con qualche giorno in più. Hai consigli da darci su luoghi dove dormire e mangiare?

      Stefano, complimenti per quello che hai realizzato, un ottimo lavoro che supera di gran lunga tante guide nell’ aiutare a costruire una vacanza ad hoc. Ti chiedo un consiglio personalizzato 🙂 : facendo il giro da rennes, quindi ille – cotes d’armor- finistere e morbihan, hai punti dove mi consiglieresti di dormire per girare al meglio? grazie

      Risposta
  • 1 maggio 2018 in 19 h 35 min
    Permalink

    ciao, questa estate faremo un giro in auto in Normandia e Bretagna, io e mia moglie. Ti chiedo consiglio per la parte bretone, che ho pensato, avvalendomi del tuo utilissimo sito, composta da 3 punti sosta :
    arrivando dalla Normandia: Dinan (2 notti), poi Quimper (3 notti), infine Vannes (2 notti). Da queste 3 basi penso di visitare molti dei posti che tu elenchi nei 12.
    Che cosa ne dici? Grazie

    Risposta
    • 2 maggio 2018 in 10 h 11 min
      Permalink

      Ciao Paolo, dico che va bene. Tre basi per visitare molti dei posti dei 12 imperdibili. Imperdibili che io elenco, e che, tengo a precisare, sono il risultato di un sondaggio estemporaneo fatto al tempo sulla pagina Facebook associata al sito. Buona l’idea delle basi, e anche quella di fare un programma di massima, poi il programma può cambiare una volta sul posto in funzione delle condizioni e delle voglie. Per esempio, in questo momento degli amici sono venuti per visitare la Bretagna: ieri sono andati a Saint Malo e oggi volevano vedere la Costa di granito rosa. Solo che piove e il tempo è brutto per cui sono andati a visitare Oceaopolis a Brest.
      Buone vacanze e un saluto dalla Bretagna.

      Risposta
  • 1 maggio 2018 in 18 h 41 min
    Permalink

    Ciao, viaggeremo ad agosto da Milano con 4 ragazzini dai 7 ai 12 anni.
    Ci daresti dei consigli su cosa vedere di interessante X loro?
    Vorremmo affittare una casa (o due). In che zona ci conviene cercala X essere baricentrici e non fare troppo km ogni giorno?
    Grazie mille

    Risposta
  • 1 maggio 2018 in 8 h 30 min
    Permalink

    Salve Stefano, cosa consigli di vedere in Bretagna in 6-7 giorni con i mezzi pubblici (senza affittare auto)? Arriviamo a Parigi in aereoporto. Grazie in anticipo

    Risposta
    • 2 maggio 2018 in 11 h 13 min
      Permalink

      Caio Roberto, la Bretagna con i mezzi, il progetto è interessante e nobile nell’intento. Solo che un po`complesso nella realizzazione. Per farti un idea leggi anche la risposta a Elisabetta Fabi più sotto, che faceva una domanda simile in ottobre 2017.
      Il consiglio è quello di scegliere una sola località strategica per soggiornare per tutto il periodo, concedendosi qualche visita intorno con i mezzi per esempio:

      Saint Malo, arrivando con il treno da Parigi e cercando una sistemazione per la settimana nella Ville Close per poter andare a piedi alle spiagge e sulle mura. Poi prevedere una visita di una giornata con i mezzi pubblici a Dinard e una a Dinan.

      Ci sono altre località che potrebbero andare bene, ma quella di Saint Malo mi sembra la scelta migliore. Sconsiglio invece di visitare più località cambiando base avendo una sola settimana di tempo. Troppo complicato lungo e costoso.

      Fatemi sapere, un saluto dalla Bretagna

      PS ecco alcuni link sui bus a Saint Malo
      http://www.tibus.fr/presentation/?rub_code=75&thm_id=808&gpl_id=
      http://www.illenoo-services.fr/fr?location=16%20St%20Briac%20-%20Dinard%20-%20Saint%20Malo%20(illenoo)&business_id=Line‡1‡illenoo‡16

      Risposta
  • 27 aprile 2018 in 6 h 53 min
    Permalink

    Ciao.. sto organizzando X settembre .. un giro in moto della Bretagna e Normandia.. ho 15 giorni, partenza da Roma… e sono confuso sull’etinerario è tutta bella.. consigli ?… grazie

    Risposta
    • 27 aprile 2018 in 9 h 16 min
      Permalink

      Ciao Danilo, un giro di 15 in Bretagna e Normandia in moto. 15 giorni sarebbero abbastanza per tutta la Bretagna. Aggiungendo la Normandia bisognerà fare delle scelte. Detto questo è difficile darti dei consigli perché ci sono molte variabili che non conosco. Un viaggio in moto è stupendo ma ha alcune specificità. Partendo da Roma dovrete prevedere direi due tappe sul tragitto? Oppure ve la fate in stile 24h di Le Mans? Poi sul posto vi piace il mare o le città o volete fare un motor road?

      Il consiglio è di continuare a documentarti e scegliere le località e zone che vi attirano di più e l’itinerario verrà automaticamente. Magari potrete riscrivere con un programma di massima per avere dei consigli più precisi. Visto che si parla di Normandia che conosco meno bene della Bretagna, consiglio di scrivere anche al forum di tripadvisor dove ci sono dei conoscitori e appassionati. https://www.tripadvisor.it/ShowForum-g187179-i607-Normandy.html

      In attesa, un saluto dalla Bretagna.

      Risposta
  • 14 aprile 2018 in 16 h 16 min
    Permalink

    Sto organizzando le mie ferie di circa 12/14 giorni in Normandia e Bretagna in luglio , ma più leggo della Bretagna più penso che ho troppi pochi giorni a disposizione per vedere tutto e non riesco a decidere cosa lasciare fuori, dovendo anche considerare il viaggio A/R in macchina da Bergamo. Potresti aiutarmi a ridurre la lista dei 12 imperdibili della Bretagna, considerando anche che arriveremo dalla Normandia? Forse dovrei considerare l’aereo 🙂
    Un Grazie in anticipo

    Risposta
    • 14 aprile 2018 in 20 h 58 min
      Permalink

      Ciao Lisa di Bergamo, conosco ogni metro della strada tra Bergamo e la Bretagna avendola fatta decine di volte con auto, treno o aereo. Attualmente la migliore scelta secondo me è arrivare a Beauvais in aereo da Bergamo prenotando per tempo per avere prezzi bassi (poi dipende anche da quanti siete in macchina) e affittando un auto a Beauvais per tutto il periodo.
      Da Beauvais si arriva in Normandia in 1 ora e così avete a disposizione tutti i giorni per le vacanze.

      I 12 imperdibili ….. sono imperdibili lo dice il nome :). Io non posso scegliere cosa tagliare, ma potete farlo voi grazie alla lettura degli articoli sul sito. Oppure, pragmaticamente togliendo il Finistère e concentrando le vacanze negli altri di dipartimenti della Bretagna, cosi risparmiate i chilometri.
      Le vacanze saranno belle in ogni caso, un saluto dalla Bretagna, Stefano

      Risposta
  • 19 marzo 2018 in 17 h 00 min
    Permalink

    Ciao Stefano,
    il tuo sito è fantastico, complimenti, fai venire voglia di passare i prossimi mesi a girovagare per la Bretagna ma purtroppo i giorni sono sempre contati .. nel mio caso sto organizzando 9 giorni alla fine di Maggio fra Loira e Bretagna, pensando di passare 5-6 giorni in Bretagna. Con così poco tempo a disposizione cosa mi consigli di non perdere per niente al mondo? Ci piacciono le città caratteristiche e la natura incontaminata, e se possibile vorremmo anche vedere Mont Saint Michel anche se non è in Bretagna.. avrei solo bisogno di un aiuto a ‘limitare’ il nostro itinerario visto che i luoghi da visitare sono tantissimi e tutti sembrano imperdibili..
    Grazie per l’aiuto che riuscirai a darmi.
    ciao
    Simona

    Risposta
    • 19 marzo 2018 in 18 h 31 min
      Permalink

      Ciao Simona, 5-6 giorni in Bretagna dopo i Castelli della Loira? Ecco, ti propongo di finire i castelli a Angers e cominciare la Bretagna a Nantes come naturale inizio con il bellissimo castello dei Duchi di Nantes. Poi Vannes e il Golfo di Morbihan, Dinan, Il capo di Fréhèl, Saint Malo e il Mont Saint Michel. Fanno una località al giorno. Meglio non esagerare sennò si rischia di non vedere niente. Sul sito troverai gli articoli che parlano della maggior parte dei luoghi. Ti lascio il compito di cercare e un saluto dalla Bretagna.

      Risposta
      • 21 marzo 2018 in 15 h 22 min
        Permalink

        Grazie Stefano, era proprio quello di cui avevo bisogno!
        Ciao
        Simona

        Risposta
  • 29 gennaio 2018 in 12 h 17 min
    Permalink

    la seconda parte dove la trovo complimenti !!
    ilaria

    Risposta
  • 9 ottobre 2017 in 13 h 44 min
    Permalink

    ciao per il prossimo giugno dovrei preparare il nostro viaggio in Bretagna (per me e la mia amica), abbiamo circa otto giorni ma ci dobbiamo muovere con i mezzi perchè la mia amica non vuole prendere in affitto la macchina. vorremmo arrivare a nantes o rennes con l’aereo ed andare a vedere la costa di granito rosa , quimper , i megaliti e il golfo del morbihan ,carnac e rennes, potresti darmi un aiuto per organizzarlo? avevo pensato di fermarci a Lannion o tregastel ,poi quimper ,vannes e rennes.grazie in anticipo per qualsiasi aiuto. E’ possibile muoversi con i mezzi pubblici?

    Risposta
    • 9 ottobre 2017 in 21 h 10 min
      Permalink

      La Bretagna con i mezzi è possibile. Ma sarà costosetto, lungo, e un po’ complicato. Facciamo un esempio:

      Domenica mattina arrivo all’aeroporto di Rennes da Roma verso le ore 13. Trasferimento in città con il bus n57 http://www.rennes.aeroport.fr/acces-parkings/bus poi fino alla stazione treni. Pausa pranzo in città poi alle 16h30 treno per Lannion con cambio a Guingamp (50€ in due) https://www.voyages-sncf.com. Arrivo a Lannion alle 18h13 avendo prenotato un hotel o b&b vicino alla stazione poi cena alla brasseria “The Club House” perché le patatine fritte sono buonissime.

      Lunedi trasferimento per Ploumanac’h e la costa di granito rosa con il Bus partenza alle ore 12 e arrivo alle 12:30 poi giro sulla costa e giornata in luogo con rientro a Lannion in serata di nuovo con il bus http://tourisme.perros-guirec.com/perros-guirec-pratique/se-deplacer-a-perros-guirec/en-bus-tilt.html.

      Martedi, partenza per Quimper ore 9:37 https://www.voyages-sncf.com con cambio a Plouaret e Rennes. Arrivo alle 14:03 a Quimper (80€ in due). Trasferimento dalla stazione all’hotel e al centro e visita alla bella città. Cena e pernotto.

      Mercoledì, sarebbe bello andare a vedere l’oceano e la Pointe du Raz http://www.cat29.fr/ligne-52-b.php quindi sveglia presto e partenza alle 8:15 per arrivare alle 9:35 (4€ costa poco il bus). Marcia fino alla scogliera e alla punta e ritorno in giornata aspettando fino alle 17:00 perché non ci sono bus prima.

      Giovedì trasferimento a Carnac https://www.voyages-sncf.com partenza ore 9:11 arrivo verso ore 12 (50€ in due). Giornata per visita ai megaliti e alla spiaggia con i mezzi pubblici http://www.ot-carnac.fr/infos-pratiques/se-deplacer

      Mi fermo qui penso di aver dato l’idea. In conclusione, si può fare preparando bene il percorso con le risorse di internet.

      Un saluto dalla Bretagna

      Risposta
  • 9 settembre 2017 in 8 h 23 min
    Permalink

    Ciao Stefano, ho ricevuto in regalo per il mio compleanno una settimana in Bretagna con l’incarico di occuparmi dell’itinerario………aiutoooooo
    Sei un esperto, La tua esperienza è molto utile ed interessante, perciò ti chiedo : partiro’ il 25 settembre in aereo, ho gia’ provveduto al noleggio dell’auto.
    Ho soltanto 1 settimana a disposizione : cosa mi consigli di “trascurare” ?
    Grazie in anticipo per i tuoi suggerimenti
    Gabriella

    Risposta
    • 11 settembre 2017 in 9 h 00 min
      Permalink

      Ciao Gabriella, per poter consigliare un itinerario personalizzato, sarebbe meglio avere qualche informazione supplementare. In aereo, d’accordo ma arrivate a Rennes, Nantes, Brest (o a Parigi?). Cosa vi piace nella vacanza? Città caratteristiche o natura o mare? Quanti siete? Siete ricchi o poveri? Giovani o “giovani”? Albergo, campeggio o B&B?
      Altrimenti puoi fare tu l’itinerario personalizzato. L’obiettivo dell’articolo “vacanze partendo da zero”, è proprio quello di aiutare a scegliere luoghi e attrazioni. Visto che hai una sola settimana bisognerà scegliere direi al massimo una decina di luoghi e fare un itinerario. Poi cercare alberghi o B&B.

      Risposta
  • 14 agosto 2017 in 15 h 06 min
    Permalink

    Invidio il sig. Stefano Pecchi e mi complimento con lui.

    Risposta
  • 10 maggio 2017 in 13 h 18 min
    Permalink

    Stiamo partendo in camper per la Bretagna e Normandia vedendo le foto mi sembrano posti molto belli
    si potrebbero avere altre notizie?anche le aree di sosta con ilGPS grazie

    Risposta
    • 10 maggio 2017 in 20 h 03 min
      Permalink

      Carlo, una rapida ricerca su internet mi da 611 aree di sosta per il camper in Bretagna. Vuoi tutte le coordinate GPS? Ho trovato un sito che mi sembra ben fatto e che da anche le coordinate prova un po`a cercare li: http://aires.camping-car.com/aires
      Per il resto, che altre genere dinotizie vorresti avere?
      Buone vacanze, un saluto dalla Bretagna

      Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito è senza pubblicità e contiene dei biscotti (cookies) maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi