Le famose nozze bretoni di Scrignac con 2.100 invitati

Siamo nel 1912 a Scrignac un paese che adesso conta 800 abitanti tra Morlaix et Carhaix in centro Finistère. Pierre Marie Auffret e Anne Marie Brousseau si sposano e hanno invitato niente meno che 2100 persone. Grazie a questa serie eccezionale di cartoline d’epoca ci invitiamo anche noi, italiani appassionati di Bretagna. Evviva gli sposi!
Si ringrazia calorosamente Philippe Le Borgne per aver dato l’autorizzazione all’utilizzo delle immagini contenute nel suo ricchissimo sito di cartoline d’epoca: Uhelgoad alla fine dell’articolo troverete anche un diaporama con musica.
(Merci à Philippe Le Borgne pour l’accord à l’utilisations des images de son site Uhelgoad)

Per accomodare gli invitati si scavavano due solchi mettendo la terra in mezzo con sopra delle assi di legno. Nella foto la zona delle donne.

In Bretagna più particolarmente in centro Finistère, all’inizio del secolo, la società è rurale, contadina. Per i lavori agricoli importanti, la mietitura in particolare, la tradizione di solidarietà reciproca permette a ogni famiglia di avvalersi dell’aiuto di tutta la comunità. Ai matrimoni era normale che la famiglia invitasse tutto il paese e ancor di più.

Il matrimonio cominciava con il corteo dello sposo che con bombarde e musicisti si recava al villaggio della sposa . All’entrata del paese gli invitati della sposa tendevano una corda e mercanteggiavano un dazio per lasciar passare il corteo.

Con i costumi tradizionali. O meglio con i vestiti da festa. Tutte le donne con la coiffe.

Il menu era composto da un piatto di bollito di manzo e verdure (Pot-au-feu) e far breton. Il bollito era cotto sul posto in grandi marmitte al fuoco di legna.

Ecco gli sposi. Nelle foto d’epoca non si sorride. Facciamo comunque doverosamente gli auguri agli sposi. Le nozze di Scrignac dette dei 2100 invitati sono rimaste nella storia per l’eccezionale numero di invitati. Il più alto da queste parti. Dopo il matrimonio incomincia il Fest Noz, la festa da ballo.

La gavotte era ed è ancora oggi il ballo più comune e più apprezzato. La foto sotto, a parte i vestiti del pubblico, e il bianco e nero, potrebbe essere stata scattata l’estate scorsa alle nozze bretoni di Brélès.

Per finire ecco un diaporama con musica sempre realizzato da Philippe Le Borgne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Accetto la Privacy Policy * for Click to select the duration you give consent until.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito è senza pubblicità e contiene dei biscotti (cookies) maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi